IT EN
Aiuto
/Benvenuto
sul
nostro
sito/

Come funzionaUtilizza la barra dei filtri per visualizzare i contenuti relativi alla categoria o al problema di reputazione che ti interessa. Scopri i nostri ambiti di competenza attraverso i nostri articoli e i nostri canali social Inizia subito

x

Come prevenire una cattiva reputazione online

Alcune buone regole di condotta possone essere di aiuto nel prevenire il consolidarsi una cattiva reputazione online. In fondo, il web non è altro che un’articolazione, potenzialmente molto invasiva, della vita reale e, come nei rapporti interpersonali di ogni giorno ci ispiriamo a regole d’ordinaria prudenza, sarà bene tenerne in conto di ulteriori, specifiche della realtà di internet.

 

Se sei un utente privato della rete:
  • nel partecipare a Social Netwrok, froum, discussioni, newsgroup, ed anche nelle conversazioni in chat private, evitare rigorosamente di:
  • offendere
  • rivelare propri orientamenti politici, sessuali, religiosi o comunque di natura riservata
  • evitare espressioni di propaganda volta all’incitamento od all’odio razziale
  • verificare la serietà e la qualità degli interventi presenti sul forum o altro gruoppo di discussione prima di intervenirvi
  • evitare accuratamente ogni espressione che possa prestarsi a fraintendimenti, anche ove a prima vista appaia improbabile, ciò, inoltre, eviterà di incorrere in specifiche fattispecie di reato.

  • utilizzare i Social Network in maniera moderata. Un uso moderato comporta l’immisssione di una quantità modesta di informazioni, meglio se priva di dati identificativi sensibili quali luogo di residenza, data di nascita, scuole o università frequentate etc. Molti Social Network (ad es. Facebook) consentono di limitare, in base a filtri da noi stessi impostati, l’accesso alle nostre informazioni entro una cerchia determinata di contatti; è buona norma avvalersi di tali facoltà
  • i pagamenti online con carta di credito andrebbero effettuati solo sui siti dei quali si siano verificate la serietà e l’affidabilità (buoni indici possono essere la notorietà del sito, la chiarezza delle informazioni sui responsabili del sito, un lungo peridodo di attività dello stesso, etc.)
  • prestiare la massiama attenzione nell’immettere in rete foto o contenuti audiovisivi che ci rapresentino. Una foto che ci ritragga mentre scherziamo con gli amici, magari avendo un pò alzato il gomito, se oggi ci sembra così innocua da volerla condividere, domani potrebbe ostacolarci, ad esempio, nella ricerca di un’occupazione
Teniamo sempre a mente, difatti, che ormai gli uffici del personale verificano le caratteristiche del candidato attraverso l’immagine che ne appare dal web

Naturalmente, le regole di buon senso sopra suggerite non sono esautive delle possibli fonti di lesione della nostra immagine web, le quali non costituiscono un numero chiuso ma si propongono di invitare ad una maggiore cura ed attenzione nel gestire la propria presenza in internet.

Se sei un imprenditore o un professionista:
  • Il discorso si complica. Avere una buona reputazione sul web oggi è fondamentale ed il contrario può essere estremanente dannoso, se non letale, per l’attività porfessionale.
  • Internet è divenuto, difatti, la prima fonte di informazione per i consumatori i quali possono pubblicamente (tramite Forum, Feedback, Blog etc.) comparare, verificare, approvare e disapprovare prodotti e servizi
  • È di tutta evidenza come, ad esempio, un cattivo giudizio sulla nostra impresa, o sulla nostra attività professionale, potrebbe arrecarvi seri danni
  • Prescindendo da eventuali profili giuridici di responsabilità civile (superamento dei limiti al diritto di critica, concorrenza sleale) o penale (diffamazione, ingiuria) dell’autore del giudizio negativo, è imperativo evitare che il “popolo del web” percepisca un’immagine negativa della propria attività.
Fondamentale sarà quindi rivolgersi a dei professionisti che, con strumenti adeguati, difendano – anche intraprendendo le opportune azioni giudiziarie – la nostra reputazione professionale online.