IT EN
Aiuto
/Benvenuto
sul
nostro
sito/

Come funzionaUtilizza la barra dei filtri per visualizzare i contenuti relativi alla categoria o al problema di reputazione che ti interessa. Scopri i nostri ambiti di competenza attraverso i nostri articoli e i nostri canali social Inizia subito

x

Ice Bucket / SLA: cosa buona o pagliacciata?

Questa estate l'#IceBucketChallenge ha invaso la rete, ma come è stato commentato il fenomento sui social network e come è stato trattato dalla stampa online?
TermometroPolitico ha affrontato l'argomento nella trasmissione Elisir, andata in onda su Raitre lunedì 22 settembre, utilizzando un sondaggio CAWI (2000 casi) e i dati elaborati nella nostra Sentiment Analysis.



 


TermometroPolico ha così commentato i dati elaborati nella nostra Sentiment Analysis del fenomeno #IceBucketChallenge:


"Il picco di diffusione della notizia è avvenuto tra il 21 e il 23 agosto 2014, con il social network twitter che ha fatto da principale ripetitore: tra gli interventi totali sul web, ben l’81,1% sono stati “cinguettii”, per il 6,5% si tratta di notizie online e per il 5,6% di interventi su blog. Molto minore invece il contributo degli utenti su facebook.

Il coinvolgimento ha visto oltre 200 mila condivisioni giornaliere tra il 21 e il 25 di agosto, per poi scendere sotto le centomila, ma una ripresa sulle 150 mila condivisioni è avvenuta il 29 agosto; complessivamente è stato coinvolto 1 milione e 900 mila di italiani nella diffusione della notizia della sfida. Gli utenti di sesso maschile sono stati più attivi nella condivisione rispetto alle donne. Di tutti i post sull’Ice Bucket Challenge, il 57% è stato lanciato da uomini.

Andamento analogo anche per la ricezione potenziale, ossia di tutti coloro che, navigando sul web o sui social network, sono stati raggiunti da qualche intervento sull””Ice Bucket Challenge” e complessivamente si attestano sui 23,2 milioni di italiani. Il picco anche qui è tra il 21 e il 23 di agosto ma la piccola ripresa dopo il calo fisiologico avviene qualche giorno dopo, l’1 settembre.

Tra i maggiori influencer primeggiano il sito fanpage.it con la sua pagina facebook, ma in terza posizione troviamo FavijTV, popolare canale youtube del diciannovenne torinese Lorenzo Ostuni. Seguono i siti online dei quotidiani ilmattino.it e ilgiornale.it, entrambi sopra le 50.000 condivisioni.

Riguardo invece la “tipologia” di sentimento, reazioni positive e negative quasi si equivalgono, rispettivamente al 18% e al 22%, mentre larga parte degli interventi ha mantenuto un atteggiamento neutro. Se notiamo nel dettaglio, nei giorni precedenti al picco prevalevano commenti positivi, ma le cose mutano nel periodo seguente allo scoppio della popolarità mediatica e la doccia gelata del premier Matteo Renzi.

Se un social network come twitter ha veicolato molti commenti neutri, oltre a commenti positivi e negativi in egual misura, periodici, quotidiani e notizie online hanno ospitato commenti di opinione più forte che hanno visto prevalere però giudizi poco favorevoli. Seppur di poco, negli utenti di sesso maschile i commenti sembrano essere stati leggermente più negativi rispetto a quelli espressi dalle donne."