IT EN

Arretramento Contenuti

Quando non è possibile ottenere in tempi rapidi la rimozione di un contenuto web lesivo, l’intervento di tutela della reputazione consiste nel “forzarne” l’arretramento della posizione tra i risultati dei motori di ricerca, per mezzo di un’attività di Flooding.

 

E’ dato di comune esperienza, difatti, che l’utente medio arresta le sue ricerche già dopo le prime due pagine dei risultati di Google

statistica ricerca google
 

  • Il Flooding (o annegamento, infiltrazione) consiste nella creazione di nuovi contenuti web e nell’ottimizzazione di quelli già esistenti e, con l’ausilio delle più aggiornate e raffinate tecniche di posizionamento SEO (Search Engine Optimization), causare l’avanzamento dei contenuti positivi o neutri ottenendo, quale conseguenza, l’arretramento dei contenuti lesivi tra i posizionamenti dei motori di ricerca, riducendone la visibilità.

floding

Il Flooding si concretizza nelle fasi:
  • 1. Analisi Reputazionale - rilevazione dei contenuti lesivi.
  • 2. Creazione di nuovi contenuti e valorizzazione dei contenuti esistenti.
  • 3. Posizionamento dei contenuti positivi o neutri, arretramento dei contenuti lesivi

 

  • I nuovi contenuti vengono creati su indicazione o previa approvazione espressa del richiedente e possono includere brochure, slides, biografie, articoli etc.

 

  • vengono pubblicati su server proprietari e su siti con alto Google PR (Page Rank) ed elevata autorità, al fine di massimizzarne la rapida visibilità.

 

  • vengono pubblicati con gradualità, per consentirne la migliore indicizzazione e la corretta valorizzazione, al fine di causare l’arretramento del contenuto lesivo.

 

  • La valorizzazione dei contenuti esistenti viene effettuata attraverso una penetrante analisi SEO degli stessi, con successiva implementazione delle migliorie necessarie a conseguire il posizionamento ottimale.
Quando è consigliabile ricorrere al Flooding?
  • Quando è prevedibile che le istanze legali necessisteranno di tempi medio-lunghi per dispegare la loro efficacia. Nella maggior parte dei casi, le istanze stragiudiziali sono efficaci già entro i primi quindici giorni dalla loro proposizione. Ma alcune ipotesi (contenuti lesivi su siti di dimensioni motlo grandi, di difficile identificazione etc.) è utile "milgiorare" la propia identià digitale nelle more della risoluzione definitiva del problema
  • Quando l'esercizio delle azioni legale risulta eccessivamente difficoltoso, troppo oneroso o non possibile (es. contenuti lesivi pubblicati su siti aventi sede in Stati esteri privi di accordi giudiziarii con l'Italia, ovvero prevedibile necessità di dare esecuzione ai provvedimenti in Stati esteri, etc.).

 

Richiedi la soluzione flooding adatta alle tue esigenze oppure, senza impegno, un’Analisi Reputazionale e maggiori informazioni

Puoi contattarci usando questo form