Personaggio Pubblico - Caso pratico

Difesa Reputazione - Personaggio Pubblico - Caso pratico

Il Caso

 

Si rivolgeva a DifesaReputazione un noto professionista, e docente universitario, che aveva di recente proposto la propia candidatura per le elezioni politiche. Lamentava che, inserendo il suo nome e cognome quale chiave, un noto motore di ricerca fornisse, quale "suggerimento" la parola "arrestato". Oltre a ciò, lamentava la presenza in internet di  numerosi articoli relativi alla vicissitudine giudiziaria che l'aveva interessato.


L'Approccio

 

Il team legale ha analizzato i complessi profili di diritto internazionale privato relativi alla proponibilità della azioni nei confronti del motore di ricerca, avente sede all'estero, in paese intra-comunitario. Il team IT ha individuato l'entità dell'intervento di flooding di supporto.


Soluzioni

 

Terminata l'attività di analisi, sono state inoltrate le istanze stragiudiziali di rimozione degli articoli. In parallelo, gli esperti IT procedevano con il flooding, il quale si rivelava efficace, in attesa della risoluzione in via legale della controversia con il motore di ricerca per il suggerimento sgradito, nell'ottenere l'arretramento della parola lesiva (arrestato), sino ad espungerla dai primi suggerimenti visibili. 

 

Partner